Corriere della Sera

«Più uno scrittore è dei suoi posti, più sono le possibilità che diventi universale». La frase di Isaac B. Singer riassume la filosofia di Sugarpulp.

Da lì occorre partire per capire come un piccolo sito di recensioni librarie sia diventa- to, in tre anni, uno dei fenomeni culturali più vivaci e interessan-ti: movimento letterario, associazione, festival e network che pro- duce contenuti, promuove autori e veicola idee.

(Severino Colombo)