FRANCESCA BERTUZZI

FRANCESCA BERTUZZI

FRANCESCA BERTUZZI

Writer |

Nata a Roma, a diciannove anni si trasferisce a Torino dove, dal 2001 al 2003, frequenta il Master della Scuola Holden di Alessandro Baricco. Qui affina la scrittura narrativa ma apprende anche le tecniche di sceneggiatura cinematografica che approfondisce poi in un workshop di Jean-Claude Carrière e, l’anno successivo, al Barbarano CineLab diretto da Marco Müller e Marco Bellocchio. Questa esperienza le permette di specializzarsi nel montaggio video, che per alcuni anni diventa il suo mestiere, e che insieme alle tecniche di sceneggiatura, contribuisce non poco alla definizione del suo stile di scrittura[3].

Incoraggiata da uno dei suoi mentori, Joe R. Lansdale, nel 2010 scrive il suo romanzo d’esordio “Il Carnefice”, e nel 2011 Raffaello Avanzini di Newton Compton decide di pubblicarlo. Il libro viene ristampato nove volte in due mesi, per un periodo rimane stabilmente nella top ten di narrativa italiana, e si aggiudica il premio “Roberto Rossellini – Letteratura e Cinema”. Il secondo romanzo, “Il Sacrilegio” (in origine intitolato “La Paura”), esce nel 2012 ed è ambientato a Torino, il terzo, “La Belva”, è un thriller ai limiti dell’horror pubblicato nel 2013 e ambientato tra i boschi delle Dolomiti, vince il premio “Lucia Prioreschi” del festival “Serravalle Noir”.

Scrive diversi racconti per le raccolte della Newton Compton e nel 2013 partecipa con “Dente per dente”, suo racconto breve, alla raccolta “Nessuna più” edito da Eliot Edizioni, che riunisce quaranta scrittori contro il femminicidio in un’iniziativa a favore del Telefono Rosa.

In concomitanza con il lavoro di scrittrice porta avanti anche la scrittura cinematografica realizzando sceneggiature di film, cortometraggi e web serie. In ambito cinematografico collabora con la sorella sceneggiatrice e regista, Valentina Bertuzzi.